Speziale.it

Speziale Software e Sistemi

  • Full Screen
  • Wide Screen
  • Narrow Screen
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Sette - Gestionale Magazzino

Basilio Speziale - Sette - Gestionale Magazzino

Speziale Software e Sistemi
  • Piccoli trucchi per l'inserimento delle date

    Dalla versione 4.4, aggiunte due nuove funzionalità o se preferite scorciatoie, per l'inserimento delle date. Nel caso venga digitato soltanto il giorno, SETE integrerà l'informazione con il mese corrente eseguito dall'anno corrente letti dall'orologio di sistema, se invece viene digitato il giorno seguito dal mese, SETTE integrerà l'informazione aggiungendo l'anno.

    Quindi ad esempio se vogliamo digitata la data del 10 di questo mese basterà digitare 10 e SETTE provvederà ad aggiungere le informazioni mancanti. Allo stesso modo se ad esempio digitiamo 10/08 (o in alternativa 1008) SETTE interpreterà la cosa come il 10 di agosto dell'anno in corso provvedendo ad integrare la parte mancante.

    La funzione è disponibile in tutti i punti del programma dove è richiesto l'inserimento di una data.

    Di seguito l'elenco dell funzioni disponibili durante l'inserimento:

    • asterisco       => data corrente prelevata dall'orologio di sistema
    • zero               => 1 di gennaio dell'anno in corso
    • nove              => 31 di dicembre dell'anno in corso
    • + <numero> => numero di giorni dopo la data di sistema
    • - <numero>  => numero di giorni precedenti alla data di sistema
    • <numero>    => giorno indicato del mese corrente per anno corrente
    • <numero><numero> => giorno e mese dell'anno corrente

     



  • Disponibile aggiornamento alla versione 4.4

    E' stato publicato l'aggiornamento di SETTE alla versione 4.4, questi è già disponibile tramite l'apposito servizio on-line  per i soli utenti con abbonamento attivo al momento del download.
    La nuova release integra una serie di nuove funzionalità in parte già descritte in questo blog ed altre che verranno descritte nei prossimi giorni pur mantenedo lo stesso modo di operare.

     

     

    La versione è già stata sottoposta ad una lunga fase di beta test ma come sempre consigliamo di eseguire un backup completo dei dati prima di procedere con l'aggiornamento.

    Sempre meglio un backup in più che uno in meno.



  • Fatturazione Elettronica verso la Pubblica Amministrazione Ver.1.2

    Disponibile dal 08 gennaio 2017 l'aggiornamento di SETTE per l'emissione di fatture elettroniche nel nuovo formato 1.2 richiesto dal sistema di interscambio.

    La novità principale di questa nuova versione del formato XML è la gestione della fatturazione elettronica anche verso sogetti privati ossia soggetti come aziende, artigiani e liberi professionisti infatti dal 1° gennaio 2017 i soggetti passivi IVA possano utilizzare la fatturazione elettronica tra privati. La disciplina di riferimento si trova nel decreto legislativo 127/2015 il cui scopo dichiarato è la riduzione degli adempimenti amministrativi e contabili a carico dei contribuenti che utilizzeranno la fatturazione elettronica e la trasmissione telematica dei corrispettivi.
    L’utilizzo di tale sistema di fatturazione e trasmissione telematica sarà opzionale per la generalità dei contribuenti mentre sarà obbligatorio per chi effettua cessioni di beni attraverso distributori automatici.

    Come sempre l'aggiornamento è disponibile per gli abbonati al servizio tramite procedura on-line integrata in SETTE.



  • Operazioni di cambio anno

    Il nuovo anno è alle porte e come consuetudine è necessario predisporre gli archivi di SETTE ad operare con il nuovo anno. Per questo è disponibile la procedura "Cambio Anno" in grado di eseguire tutte le operazioni necessarie allo scopo.

    Chi ha il servizio di aggiornamento attivo ed ha quindi a disposizione gli ultimi aggiornamenti del programma, può accedere alla procedura semplicemente dal menu "Servizio" scegliendo "Creazione archivi nuovo anno", in caso contrario la procedura è comunque accessibile dal menu programmi di windows.

    Visto che comunque nelle modalità operative non ci sono grosse differenze rispetto a quanto fatto negli anni precedenti, consiglio di seguire il link qui di seguito per consultare nello specifico cosa e come fare.

    "Procedura di cambio anno per SETTE"


    Sempre per chi ha il servizio aggiornamenti attivo, la procedura di cambio anno prevede la possibilità di spostare parte dei movimenti contabili dall'anno in corso al nuovo anno. Per maggiori dettagli su questa funzione consultate il post :


    "Spostamento movimenti contabili"


    Come sempre prima di intraprendere qualsiasi azione è consigliabile fare una copia di salvataggio degli archivi. Quello che non mi stancherò mai di ripetere è : meglio una copia in più che una in meno

     

    Buon anno e buon lavoro

     



  • Configurare i colori per la griglia di ricerca articoli

    Aggiornata la funzione che permette a SETTE di mostrare i dati nella griglia di ricerca articoli usando colori differenti in base allo stato di magazzino nel quale ogni singolo articolo è assegnato.

    E' ora possibile scegliere i colori associato ad ogni singolo stato semplicemente usando la funzione “Parametri di base” disponibile nel menu “Servizio” tramite la quale è quindi possibile assegnare il colore ad ogni singolo stato o in alternativa ripristinare quelli predefiniti.
    Si ricordi che per attivare la visualizzazione dei colori và messo il segno di spunta alla voce ”distingui per colore” direttamente sulla finestra di ricerca degli articoli.



    Per i dettagli sui colori della griglia si veda il post “Colori diversi in base allo stato dell'articolo sulla griglia di ricerca”

    Colori diversi in base allo stato dell'articolo

    Nota: La funzione è disponibile a partire dalla versione 4.1



  • Filtrare gli elementi mostrati su “Zoom documenti fiscali&quot;

    Aggiunta alla finestra di Zoom documenti fiscali la funzione di filtraggio degli elementi visualizzati. E' adesso possibile impostare un intervallo di date oltre a chiedere a SETTE di visualizzare soltanto i documenti con una particolare intestazione o comunque che contengano una specifica parola o frase nell'intestazione.

    Per attivare la nuova funzione è sufficiente premere il pulsante “filtro documenti”, questo comporterà l'apertura nella parte alta della finestra di un pannello contenente i criteri di filtro da applicare. Assegnati i parametri di filtraggio è sufficiente premere il tasto “Esegui” presente sulla destra del pannello.

    La funzione di filtraggio può essere disattivata chiudendo il pannello premendo premendo il pulsante con la “x” rossa in alto a destra del pannello stesso o premendo ulteriormente il tasto “Filtro documenti”

     

     

    Nota: La funzione è disponibile a partire dalla versione 4.1



  • Stampa fattura con modulistica in inglese

    Se avete esigenza di spedire delle merci all'estero ricordate che semplificare le operazioni doganali è necessario che la fattura che accompagna la spedizione sia compilata in lingua inglese, questo comporta che anche le diciture presenti nel modulo sia espresse in tale lingua.

    SETTE è in grado di cambiare al volo la lingua del modulo proprio al momento della stampa semplicemente cambiando l'impostazione del campo “lingua del modulo” nella finestra che precede le operazioni di stampa. In questo caso SETTE provvederà automaticamente a sostituire le diciture in lingua italiana con le corrispondenti in lingua inglese, va da se che le descrizioni degli articoli e le eventuali note al momento vanno compilate manualmente.

    Di seguito alcune indicazioni di carattere generale sulla compilazione del documento tratte dalla “Guida alla compilazione della Fattura Commerciale o Proforma” presente sul sito internet di poste italiane consultabile all'indirizzo:

    “http://www.sda.it/SITO_SDA-INSIDEX-WEB/pages/Guida_Fattura_Commerciale_it/183”

    Di cosa si tratta?

    Le spedizioni di merci e materiali non classificabili come documenti, destinate ai paesi Extra Unione, sono soggette alle normative doganali che prevedono l’emissione della Fattura Commerciale o Proforma.

    Si tratta di documenti con cui il mittente dichiara il contenuto, il valore della spedizione ed il materiale di composizione della merce, in conformità alle diverse normative internazionali, che prescrivono determinati requisiti di esportabilità. Risultano quindi necessarie per le operazioni di sdoganamento in esportazione, per facilitare i controlli delle Autorità Doganali e per assicurare una consegna puntuale.

     

    Che differenza c'è?

    • La Fattura Commerciale è prevista dalla normativa doganale in caso di spedizioni di merci e materiali di valore commerciale destinati alla vendita.
    • La Proforma serve in caso di spedizioni di merci e materiali non classificabili come documenti e non destinate alla vendita. Si tratta di spedizioni effettuate di solito tra privati.

     

    Come si compilano?

    Per garantire un rapido e preciso sdoganamento è necessario che Fattura Commerciale e Proforma contengano informazioni complete e corrette. Errori o mancanze potrebbero causare un ritardo doganale, un errato calcolo degli oneri da pagare con conseguenti multe e sanzioni.

    Ogni Fattura Commerciale e Proforma deve essere necessariamente scritta in inglese. Se è scritta in italiano deve riportare la traduzione nella lingua del paese di destinazione e deve essere prodotte in cinque copie.

     

    Quali sono le informazioni obbligatorie?

    • Numero della Lettera di Vettura.
    • Nome e cognome, indirizzo e partita IVA del mittente o dell’esportatore.
    • Nome e cognome, indirizzo con codice postale e numero di telefono del destinatario.
    • Paese di fabbricazione o di origine.

    Il paese d’origine è il paese dove le merci sono state prodotte e non il paese dell’esportazione. Se i prodotti sono stati fabbricati in più di un paese, indica ogni paese di origine accanto al prodotto corrispondente.

    • Descrivi in inglese in modo dettagliato tutti i prodotti.

    La descrizione generica della merce (es. "parts", "samples") non è sufficiente. Occorre specificare:

    • che cos’è il prodotto
    • di che materiale è fatto
    • la quantità del prodotto
    • il numero complessivo dei colli e, per ogni collo la quantità, l'unità di misura, il peso, il valore singolo e totale
    • l’utilizzo finale del prodotto.

    - Ad esempio: "10 scatole di viti in acciaio inox per aeromobile civile" piuttosto che "Parti di aeromobile civile"

    • Indica la valuta.

    - Precisa in modo chiaro la valuta che stai utilizzando ad esempio (USD,CAD,EUR). Il simbolo “$” non è sufficiente.


    Nota: La funzione è disponibile a partire dalla versione 4.1



  • Aggiunta del campo “Causale” per ogni rigo di configurazione delle causali contabile

    Come ben sanno gli utenti di SETTE, nella compilazione delle scritture di prima nota è possibile cambiare la causale in corsa ossia se ad esempio si sta caricando una fattura acquisto e questa è stata pagata in contanti è possibile all'interno della stessa scrittura continuare con la registrazione del pagamento semplicemente aggiungendo/cambiando la causale da un certo rigo in poi.
    Adesso è possibile aggiungere il cambio al rigo desiderato direttamente dei dati di configurazione della causale contabile.



    Risulta ovvio che per le righe di configurazione per le quali non è stata specificata alcuna causale venga considerato il codice della causale principale, quello in testa alla configurazione.


    Nota: La funzione è disponibile a partire dalla versione 4.1

     



Ti trovi in Ultimi Post Sette - Gestionale Magazzino Sette - Gestionale Magazzino